Dolore all’arco plantare

Be Lenka logo Be Lenka
04.12.2020
Dolore all’arco plantare

L’arco plantare trasverso e laterale del piede, formatisi correttamente, copiano perfettamente il suolo su cui si sta camminando e informano il sistema nervoso centrale della sua struttura e discrepanza. Se l’arco plantare è ceduto non compie la sua funzione al 100% e in più crea fastidio e dolore. Cosa causa il cedimento o la caduta dell’arco plantare e come prevenirlo o risolverlo lo approfondite in questo articolo.

Sommario

Che cos’è l’ arco plantare?

Non ci rendiamo conto quanto siano importanti i nostri piedi. Portano tutto il nostro peso e con piacere. Per questo, per un funzionamento longevo e senza problemi, hanno bisogno di trattamenti speciali per poter continuare a portarci ovunque. Quando li trascuriamo possiamo avere delle conseguenze negative. Ad esempio un arco plantare ceduto. L’arco plantare inizia a cedere naturalmente a partire dal venticinquesimo anno di età però possiamo anche accelerarne la caduta. Che cos’è l’arco plantare ceduto e come si presenta?

I piedi ci portano per tutta la vita. Perché il corpo umano sia stabile ha bisogno di un sostegno in tre punti. Il peso e il baricentro sono distribuiti tra questi punti. I tre punti si trovano ovviamente nei piedi. Il primo è la spina del tallone, il secondo si trova sotto il mignolo e il terzo sotto l’alluce. All’interno di questi punti si individuano due sistemi plantari – trasverso e laterale.

L’arco plantare è sostenuto dai muscoli e dai tendini. Siamo geneticamente creati per camminare a piedi nudi su un terreno non regolare dove i muscoli ed i tendini vengono sollecitati contemporaneamente. Siccome oggigiorno la maggior parte della gente cammina con le scarpe strette che hanno un sostegno fisso (soletta con arco rialzato) e su un terreno piatto, il piede non viene sollecitato come dovrebbe, vengono sforzate singole parti (ad esempio la zona delle dita nel decolleté) ed ecco che nascono i problemi. Il peso non distribuito in modo uniforme su tutto il piede, uno sforzo eccessivo dei muscoli nella parte posteriore e del tendine di Achille, a causa di scarpe non adeguate, provocano il cedimento dell’arco plantare.

L’arco plantare viene influenzato anche dall’equilibrio ormonale, soprattutto durante la gravidanza quando il corpo si sta preparando per il parto. I legamenti si ammorbidiscono e si rilassano, non soltanto nella zona dell’anca, ma in tutto il corpo. Per questo motivo è molto importante prendersi cura dei propri piedi, indossare scarpe adatte e distendere regolarmente i piedi verso l’alto per lasciarli riposare.

Come faccio a sapere se il mio arco plantare è ceduto?

Bolesť klenby chodidla

E’ semplice, basta guardare. L’arco ceduto ovvero l’arco basso si può vedere a occhio nudo. Tanta gente ha i piedi piatti ma nessun altro sintomo. Altri possono soffrire di mal di piedi, di alluce valgo o di dita a martello. Dietro tutto ciò si può nascondere un problema con l’arco plantare. Può capitare che non ve ne accorgiate, non avvertiate nessun dolore però vi rendete conto che le scarpe hanno cambiato forma e vi creano delle vesciche, pur avendole portate senza alcun fastidio, fino a quel momento. Anche qui, la causa può essere l’arco plantare ceduto o caduto. I sintomi non vanno sottovalutati e per non peggiorare la situazione, il problema va trattato subito

Ballet Flats Be Lenka - Bellissima 2.0 - Toffee Brown Ballet Flats Be Lenka - Bellissima 2.0 - Toffee Brown
  • Nuovo

Ballet Flats
Bellissima 2.0 - Toffee Brown

in magazzino tutte le taglie
119 €
8 taglie
Ballet Flats Be Lenka Sophie - All Chalk White Ballet Flats Be Lenka Sophie - All Chalk White
  • Nuovo

Ballet Flats
Sophie - All Chalk White

in magazzino 7 taglie
109 €
8 taglie
Barefoot sandali Be Lenka Grace - Rose Gold Barefoot sandali Be Lenka Grace - Rose Gold
  • Nuovo

Barefoot sandali
Grace - Rose Gold

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Matt Black Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Matt Black
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Matt Black

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Chocolate Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Chocolate
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Chocolate

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Black Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Black
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Black

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie

Barefoot sandali
Iris - Nude

in magazzino 7 taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Iris - Black

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Flamingo Pink

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Chocolate

in magazzino 4 taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Black

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Walnut Brown Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Walnut Brown
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Walnut Brown

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Altri colori disponibili:: (+-5)

Cosa fare quando scopro che il mio arco plantare è ceduto?

In primis mettersi seduti con le gambe sul tavolo e leggere questo articolo. Scherzi a parte, l’arco plantare basso non è una cosa da prendere alla leggera. Crea dei problemi seri. Come abbiamo menzionato prima, l’arco plantare ceduto si presenta raramente da solo. Di solito porta con sé altre complicazioni come l’alluce valgo, dita a martello e dolori. E non soltanto dolori ai piedi ma anche alle gambe e addirittura alla schiena. Il piede piatto non è un fatto da ignorare. Cosa possiamo fare quando l’arco è ormai ceduto? L’ideale è farsi visitare da un medico, da un podologo oppure da un bravo fisioterapista. Vi controlleranno il piede valutando la situazione e vi proporranno delle possibili soluzioni. Potete avere il piede piatto trasversalmente o lateralmente oppure entrambi, dipende da quale arco si è abbassato. Oltre agli accessori correttivi e alle solette vi consiglieranno sicuramente alcuni esercizi, che sono alla base di piedi senza dolori. Anche noi ne abbiamo valutati alcuni. Eccoli:

  • Alzate e spostate vari oggetti con i piedi come salviettine, matite o sassolini.
  • Per questo esercizio vi serve una pallina da golf, da tennis oppure il riccio, una pallina da massaggio con delle punte ( si trova in qualsiasi negozio di articoli sportivi). Appoggiate la pallina sotto il piede e fatela scorrere lungo tutto il piede. Allargate le dita del piede e cercate di “abbracciare” la pallina.
  • Sedetevi comodamente su una sedia, afferrate il piede con una mano in modo che le dite della mano si incrocino con quelle del piede. In questa posizione piegate le dita avanti e indietro ripetutamente per 5-10 volte.
  • Per una corretta stimolazione del piede potete utilizzare tre tappi di bottiglia di plastica: uno lo mettete sotto l’alluce, il secondo sotto il mignolo e il terzo sotto il tallone. Provate a mantenervi ritti su un piede il più possibile, dopodiché cambiate  piede.
  • Prendete un elastico grosso e fissatelo agli alluci dei piedi. Mettetevi in piedi e allargate le gambe in modo che l’elastico sia teso. Alterate i movimenti verso dentro e verso fuori in modo da sentire l’estatico tirare sugli alluci. Fate l’esercizio per un minuto e poi riposate. Questo esercizio è più efficace quando si esegue in serie da 15 minuti due o tre volte al giorno.
  • Toglietevi le scarpe e concedete ai piedi gli stimoli più vari. Corrette fuori a piedi nudi sull’erba, sui sassolini del fiume, sulla sabbia. I bambini lo amano e sanno il perché. Oppure potete prepararvi “una superficie multisensoriale” con degli oggetti diversi per stimolare il piede in modo non uniforme, l’importante è la varietà dei materiali e delle loro superfici. Come fare? Utilizzate sassolini (rotondi, non spigolosi, non siamo mica dei fachiri), bastoncini di legno, tappi di bottiglia, tappetini con le punte acquistabili in qualsiasi negozio di articoli sportivi, erba artificiale e simili. Vi ricordate come abbiamo camminato all’asilo, a piedi nudi, su una scala appoggiata per terra per stimolare l’arco plantare? Perché non ripeterlo?

Nelle farmacie sono disponibili una grande quantità di articoli e solette che vi aiuteranno ad alleviare il dolore anche se non sono in grado di curare la fascite plantare. Il piede piatto, molto deformato, si corregge con un’operazione, pure l’alluce valgo si cura chirurgicamente correggendo così anche l’arco plantare ceduto. Dovete però considerare, che dopo ogni intervento chirurgico ci sono dei tempi di convalescenza e trattandosi dei piedi non è una soluzione piacevole, poiché dei piedi abbiamo bisogno per poterci spostare. Per cui sarebbe meglio fare degli esercizi in modo regolare, scegliere scarpe adeguate, non sforzare troppo i piedi e prendersene cura. Si può evitare l’arco plantare?

Ballet Flats Be Lenka - Bellissima 2.0 - Toffee Brown Ballet Flats Be Lenka - Bellissima 2.0 - Toffee Brown
  • Nuovo

Ballet Flats
Bellissima 2.0 - Toffee Brown

in magazzino tutte le taglie
119 €
8 taglie
Ballet Flats Be Lenka Sophie - All Chalk White Ballet Flats Be Lenka Sophie - All Chalk White
  • Nuovo

Ballet Flats
Sophie - All Chalk White

in magazzino 7 taglie
109 €
8 taglie
Barefoot sandali Be Lenka Grace - Rose Gold Barefoot sandali Be Lenka Grace - Rose Gold
  • Nuovo

Barefoot sandali
Grace - Rose Gold

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Matt Black Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Matt Black
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Matt Black

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Chocolate Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Chocolate
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Chocolate

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Black Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Black
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Black

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie

Barefoot sandali
Iris - Nude

in magazzino 7 taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Iris - Black

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Flamingo Pink

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Chocolate

in magazzino 4 taglie
99 €
8 taglie

Barefoot sandali
Claire - Black

in magazzino tutte le taglie
99 €
8 taglie
Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Walnut Brown Barefoot scarpe invernali Be Lenka Winter 3.0 - Walnut Brown
  • Idrorepellente

Barefoot scarpe invernali
Winter 3.0 - Walnut Brown

in magazzino tutte le taglie
179 €
12 taglie
Altri colori disponibili:: (+-5)

Prevenzione

Come abbiamo accennato sopra l’arco plantare tende ad abbassarsi naturalmente partendo dal venticinquesimo anno. Con la prevenzione possiamo garantirci che il cedimento sarà lento e indolore e non veloce e doloroso. Come?

Peso

Siccome i piedi portano tutto il nostro peso dobbiamo far sì che non sia troppo. Tenere sotto controllo il proprio peso è utile non soltanto ai nostri piedi ma anche a tutto il corpo. Non stiamo parlando di diete drastiche ma di uno stile di vita attivo ed il cibo sano. Di corpo ne abbiamo uno e merita di essere trattato bene.

Calzatura

Dedicate attenzione alla scelta delle scarpe. Le scarpe dovrebbero calzare bene, non dovrebbero essere troppo grandi né troppo piccole, né stringere da nessuna parte o dare fastidio. Neppure i tacchi fanno bene in quanto alterano l’equilibrio naturale del corpo poiché i piedi non riescono a distribuire il peso tra i tre punti di sostegno.

I benefici sulla salute grazie all’utilizzo delle barefoot sono stati confermati da tanti medici e fisioterapisti ma la miglior conferma arriva dalle persone che le hanno provate e hanno notato la differenza sul proprio corpo. Leggete anche voi il nostro blog sui benefici delle scarpe barefoot.

Non sovraccaricare i piedi

Indossando scarpe inadeguate o con tacchi alti possiamo sovraccaricare i nostri piedi. Per rigenerarli possiamo fare degli esercizi, dei bagni rilassanti con sali curativi e dei massaggi. Concedete ai vostri piedi un meritato wellness per avervi portato con amore tutto il giorno. Sicuramente se lo meritano.

Lavoro sedentario, viaggiare

Se avete un lavoro sedentario o viaggiate tanto fate delle pause, fate due passi e un po’ di esercizio con i piedi. A volte basta alzarsi in punta di piedi per mettere in movimento il piede e la circolazione del sangue. Tra l’altro evitate così la sensazione di formicolio al piede o, ancora peggio, una caduta per mancato sostegno quando il piede “si addormenta” dopo essere stati a lungo seduti.

Modello corretto di camminata

Camminiamo appoggiando per primo l’avampiede. La maggior parte della gente cammina in modo scorretto, cammina cioè partendo dal tallone spostando così il baricentro in avanti. Per allenarsi ad una camminata corretta potete usare anche le scarpe barefoot che stimolano in modo naturale il piede e lo supportano in modo corretto. Provate le scarpe barefoot Be Lenka. I vostri piedi ne trarranno beneficio ed allo stesso tempo saranno chic.

Leonardo da Vinci dichiarò che il piede è un’opera d’arte costituita da 19 muscoli, 107 legamenti e 28 ossa. Si tratta di una delle parti del corpo maggiormente sotto sforzo per cui è necessario prendersene cura. Tutti i problemi non affrontati per tempo possono avere delle conseguenze negative per cui non bisogna sottovalutarli. Quello che inizia come mal di piedi, può continuare come mal di polpaccio, di schiena fino ad arrivare ad avere tutto il corpo dolorante. Ogni passo può essere una sfida e un tormento. E nessuno vuole questo. Soprattutto se si può evitare. Per cui fate degli esercizi, dedicate particolare attenzione alla scelta delle scarpe di qualità e concedetevi il meritato riposo con “le gambe sul tavolo”.